Categorie

Search

ST102 stock filati nella tonalità del giallo

 Filati estivi made in Italy.

 I filati hanno spessori e composizioni diverse ma possono essere lavorati insieme.
Filati per ferri, uncinetto e macchine da maglieria.
Quello che vi arriverà a casa è quello che vedete in foto.
Peso netto del lotto 1930gr €  lo paghi solo 37€

GUARDA ALTRI STOCK CLICCANDO QUI

L36 Filato in LUREX, filo metallico, lucente piattina ritorta colore giallo lime oro

100% fibra metalica
Spessore  0,5mm
È un filato molto brillante e morbido, non pizzica.
Viene utilizzato con altri filati per renderli brillanti, sia estivi che invernali.
Filato leggerissimo, ne basta davvero una piccola quantità per creare maglie, abiti, borse e accessori brillanti come collane, bracciali, spille, orecchini, cinture ecc…
In questo articolo vendo solo la rocca intera poiché ho difficoltà a dividerla.

80gr 6,40€ 
115gr 9,20€
235gr 18,80€
465gr 37,20€

Guarda altre piattine di lurex qui: PIATTINE LUREX, FILI METALLICI, BRILLANTI, LUMINOSI

VI180g Filato in pura viscosa simil seta colore giallo

100% viscosa
Spessore poco più di 1,5 mm. Filati made in Italy
Filato con lavorazione a catenella/fettuccia, lucido e liscio come la seta.
 La viscosa è una fibra di origine vegetale, totalmente biodegradabile, resistente che dura a lungo, facile da lavare e stirare, ma è anche incredibilmente piacevole da indossare. La sua texture setosa al tatto la rende irresistibile per chiunque apprezzi il comfort e l’eleganza.
Esistono molte qualità di viscosa, questa è liscia e lucida ed è molto difficile distinguerla dalla seta se non si è esperti.
Morbidissima, vellutata al tatto e luminosa, può essere lavorata da sola o insieme a qualsiasi altro filato estivo o invernale per dare brillantezza e morbidezza ai vostri capi.
Questo cordino, simile allo swan-thai, è ideale per realizzare maglioni, cardigan, top, ma è perfetta anche per creare borse, pochette e altri accessori.

GUARDA ALTRI VILATI IN VISCOSA SIMIL SETA CLICCANDO QUI

190gr 7,41€

VI205go filato in viscosa color giallo ocra

65% viscosa 35% poliammide
Spessore 2 mm Titolo Filati made in Italy
Filato con lavorazione a catenella – fettuccia-cordino, colore intenso, lucido e brillante.
Cordino tipo lo swan- thai . La viscosa è una fibra resistente che dura a lungo, facile da lavare e stirare, piacevole da indossare, setosa al tatto.
È ideale per realizzare maglioni, cardigan, top e altri capi di abbigliamento ma è perfetta anche per borse pochette e altri accessori.
435gr 15,23€
230gr 8,05€

PER VEDERE ALTRI FILATI IN VISCOSA CLICCA QUI

 

F601 filato fettuccia color giallo

30% viscosa 30% cotone 30% poliammide 10% lana
Filati made in Italy.
Spessore della fettuccia ritorta 6 mm
Fettuccia morbida ideale per maglie, giacche, borse, accessori, cuscini, tappeti ecc..
In questo articolo vendo solo la rocca intera.

515gr 8,76€
625gr 10,63€
1170gr 19,89€
1240gr 21,08€
1575gr 26,78€
1330gr 22,61€

Borsa tracolla all’uncinetto di Evita. Dimensioni borsa 30×18 x 5cm, peso 420 gr, ncinetto nr 7

VIC210gl filato in viscosa simile alla seta giallo limone

100% viscosa simil seta
Spessore 2mm  Filati made in Italy
Filato con lavorazione a catenella – fettuccia-cordino, lucida e liscia come la seta.
Cordino tipo lo swan- thai 

585gr 22,82€
325gr 12,68€ (tonalità leggermente più scura)

Per vedere altri filati in viscosa simil seta a catenella clicca QUI

VIC201 filato in viscosa lavorato a catenella simile alla seta giallo ocra-oro

100% viscosa simil seta
Spessore 2mm  Filati made in Italy
Filato con lavorazione a catenella – fettuccia-cordino, lucida e liscia come la seta.

320gr 12,48€

Per vedere altri filati in viscosa simil seta a catenella clicca QUI

P156 Filato pelliccioso morbidissimo color giallo senape

100% Nylon
Titolo 1/3500, 3500 metri in kg.
Filato eco pelliccia su rocche formato da un filo di spessore di 1mm da cui si diramano altri fili, lunghi 2,5cm, che creano un effetto pelliccia, morbidissimo, di sicuro effetto, non pizzica.
Filato made in Italy, creato per l’alta moda italiana.
La pelliccia ecologica può essere lavorata da sola o con altri filati. La potete utilizzarlo con i ferri, con l’uncinetto e con la macchina da maglieria per realizzare capi di abbigliamento, borse, sciarpe, cappelli, scalda colli o semplici particolari come polsini, colli, inserti ecc…
Un filato versatile e creativo, perfetto per realizzare progetti unici e originali.
300gr 9€
315gr 9,45€
320gr 9,60€
605gr 18,15€
965gr 28,95€
Disponibili altre rocche
Clicca qui per vedere filati simili a questo

WML130go Filato misto mohair con lurex lamè brillante giallo ocra senape   

6% lana mohair 6% viscosa 6% poliestere 27% poliammide 52% acrilico 4% fibra metallizzata
Spessore poco più di 1mm, può essere usato ad 1 filo sulla 7
Filati Cofil art. macumbalux tit. 8200. Filati made in Italy
Mohair reso luminoso da un filo metallico.
Molto morbido, leggero come una nuvola, non pizzica.
In questo articolo vendo solo le rocche intere.

602gr 11,43€
616gr 11,70€
616gr 11,70€
620gr 11,78€ 

 

 

WPO300go Filato in lana, misto alpaca color giallo ocra 

52% Alpaca 34% Acrilico 14% Poliammide
Filati Cofil art. Altero, Nm 2000
Spessore del filato 3mm. Filati made in Italy
Se la rocca è di un peso superiore a quello che ti serve la posso dividere e darti la quantità che ti occorre a condizione che il peso che mi rimane sia almeno 500gr

190gr 9,31€
370gr 18,13€
305gr 14,95€
315gr 15,44€
510gr 24,99€
315gr 15,44€
340gr 16,66€
350gr 17,15€
555gr 27,20€
500gr 24,50€
355gr 16,42€
400gr 19,60€
1200gr 58,80€
disponibili altre rocche

 

WVM110gc filato in puro merino extrafine Tollegno 1900 Harmony 2/30 giallo canarino

100% merino extrafine
Filati Tollegno 1900, Lana Gatto – Art. Harmony titolo 2/30
Spessore 1mm. Filati made in Italy.
Filato pettinato molto morbido e caldo, non pizzica a contatto con la pelle. Ideale anche per neonati.

1220gr 71,98

Clicca qui per vedere altri filati in 100% merino

WME800 Filato misto mohair elasticizzato color giallo e bianco

50% kid mohair  45% merino 5% elastane

Spessore comprensivo di pelo circa 8mm
 Filati made in Italy. Lana grossa.

Filato morbidissimo!!!

Mohair a due fili a pelo medio lungo, leggero come una nuvola, non pizzica.
I filati elasticizzati sono soggetti ad un calo delle misure.
Per avere più informazioni su come lavorare i filati elasticizzati, clicca QUI

430gr 23,65€

CO94 Filato in puro cotone colore giallo per ferri ed uncinetto

100% cotone
Emilcotoni spa art. Piuma Tit. 3/50.000
Spessore quasi 1mm made in Italy.
Morbido e fresco.
Ideale per il telaio in ordito perché risulta molto resistente.

605gr 15,13€
610gr 15,25€
740gr 18,50€

Per vedere altri filati in puro cotone clicca qui

Il tema dei limoni gialli è stato scelto per l’edizione di *Pitti Immagine* di quest’anno, denominata *PITTI LEMON*. Questo tema è stato descritto come gustoso, dissetante, vitaminico e astringente, e rappresenta un segno dalla grande potenza iconica. La scelta di questo tema è stata influenzata dal desiderio di esprimere energia, freschezza e un senso di gioia estiva.

Avrete sicuramente notato che le vetrine di abbigliamento hanno adottato il tema dei limoni, per essere in sintonia con l’evento di *Pitti Immagine* e per sfruttare la popolarità e l’energia positiva associata al tema *PITTI LEMON*.

Clicca qui per vedere tutti i filati color giallo se anche tu vuoi un’estate energica e positiva!

Filati Gialli

Acquistare un filato in cashmere e seta significa optare per un filato di alta qualità, resistente e piacevole da lavorare. Il filato è disponibile in una vasta gamma di colori, tra cui i colori pastello come il rosa, il celeste e il giallo, perfetti per creare capi primaverili, e i colori scuri come il nero, il grigio e il marrone, ideali per l’autunno e l’inverno.

Il filato in cashmere e seta è noto per la sua lucentezza e per il colore intenso e brillante. Inoltre, la sua scivolosità rende il lavoro all’uncinetto, ai ferri o con la macchina da maglieria ancora più piacevole.

CLICCA SULLA FOTO PER VEDERE TUTTI I FILATI ATTUALMENTE DISPONIBILI.

Buona giornata! 🧶

VIC150go filato in viscosa lavorato a catenella simile alla seta giallo oro  

100% viscosa cordonata simil seta
Spessore 1,5 mm  Filati made in Italy
Filato con lavorazione a catenella, lucida e liscia come la seta.

185gr 7,22€

Vuoi vedere altra viscosa simil seta? clicca QUI

VIL100go Filato in viscosa giallo oro con filato luminoso lamè oro

80% viscosa  10% poliestere 10% poliammide
DTEX 410 Spessore 1 mm. Filati made in Italy
 È un filato simile alla seta, reso brillante da un filo laminato.
Morbidissimo, vellutato al tatto e luminoso, può essere lavorato da solo a più fili o insieme a qualsiasi altro filato per dare brillantezza e morbidezza ai vostri capi.
In questo articolo vendo solo la rocca intera.
294gr 14,41€
330gr 16,17€
428gr 20,97€
Per vedere altri vilati simili clicca qui

 

GUARDA IL VIDEO DI QUESTO FILATO QUI

 

Se vuoi fare uno scialle e il filato è troppo sottile puoi acquistare un pò di questo filato lavorato a catenella per realizzarela parte centrale e utilizzare il filo singolo per creare le frange. Il filato è questo che vedi qui sotto in foto ed è stato creato appositamente con il filato sottile che trovi sopra.

 

VIL180go Filato in viscosa giallo oro con filato luminoso lamè oro

Potrete lavorare questo filato con nl’uncinetto-ferri n. 2,5-3
Sono disponibili 1135gr e il costo è di 5,9€ all’etto, il peso lo decidi tu.

100% viscosa simil seta
 Filatura Igea. Filati made in Italy.
Spessore della fettuccia  3 mm
Fettuccia ideale per top, maglie, giacche, borse, accessori, cuscini, tappeti ecc..
Per vedere articoli simili a questo clicca QUI

F308bs filato fettuccia in viscosa lucida blu scuro 285gr 11,12€

F308va filato fettuccia in viscosa lucida verde acqua chiaro 270g 10.53€

F308rm filato fettuccia in viscosa lucida colore rosso mattone 535g 20.87€

F308rm filato fettuccia in viscosa lucida rosa magenta chiaro 840g  32.76€

F308m filato fettuccia in viscosa lucida marrone 590g 23.01€

F308ga filato fettuccia in viscosa lucida giallo e avorio 545g 21.21€

F308a filato fettuccia in viscosa lucida arancio chiaro 855g 33.35€

F308bi filato fettuccia in viscosa lucida bianco 565gr 22,04€

100% lino stampato multicolore
Titolo 1/26 è un filato molto sottile, 26.000 metri in 1kg
Spessore  0,5mm Filati made in Italy

Il lino è un filato di origine vegetale, ben tollerato anche a contatto con la pelle delle persone più sensibili. Morbido, resistente e fresco.
Può essere lavorato a più fili.
GUARDA IL VIDEO QUI

LI55b filato in puro lino stampato multicolore blu, azzurro, avorio        260gr 8,32€  –   385gr 12,32€  – 295gr 9,44€

LI55r filato in puro lino stampato multicolore rosa fuxia, nei colori dei frutti rossi.  270gr 8,64€ –  275gr 8,80€  –  890gr 28,48€ –    894gr 28,61€  –  890gr 28,48€  –  675gr 21,60€  –  890gr 28,48€  –  920gr 29,44€    disponibili altre rocche

LI55r filato in puro lino stampato multicolore rosa fuxia, nei colori dei frutti rossi. La Manu

LI55m filato in puro lino stampato multicolore marrone, mattone senape, i colori della terra.   150gr 4,80gr –  950gr 30,40€  –  396gr 12,67€  –  308gr 9,86€  –  324gr 10,37€  –  204gr 6,53€

Doppia canotta con lino stampato creato da Emanuela.

Questa doppia canotta è stata fatta da Emanuela con una macchina finezza 5 utilizzando questo filato a 4 fili.

Per vedere le tutte le istruzioni passo a passo clicca QUI.

Scialle fatto a Tombolo da Marcela Susana “Il Merletto di Mamema”

LI55ac filato in puro lino stampato multicolore azzurro chiaro, verdino, ghiaccio, giallo chiaro.       362g 11,58€  –  525gr 16,80€  –  710gr 22,72€  –  888gr 28,42€  –  910gr 29,10€

LI55vi filato in puro lino stampato multicolore viola, bianco, rosa, azzurro. Le rocche in foto sono della stessa cotta. Il tono diverso è un effetto dell’avvolgitura. 240gr 7,68€ – 305gr 9,76€ –    310gr 9,92 – 370gr 11,84€ – 960g 30.72€ – 960g 30.72€    disponibili altre rocche

STO50 stola rasata in lino stampato + viscosa + lurex

STO50 stola rasata in lino e viscosa con lurex

LI55mb filato in puro lino stampato multicolore mattone, beige, bianco  425gr 13,60€ – 345gr 11,04€ –  340gr 10,88€ – 860gr 27,52€  –   892gr 28,54€    disponibili altre rocche

LI55s filato in puro lino stampato multicolore senape  255gr 8,16€ –   315gr 10,08€  – 315gr 10,08€ – 305gr 9,76€ – 980g 31.36€ – 940g 30.08€

LI55aa filato in puro lino stampato multicolore arancio, avorio   872gr 27,90€  –   886gr 28,35€ – 294gr 9,41€   disponibili altre rocche

Maglia in lino multicoloro la Manu FilatiOnline, 4 fili per il corpo della canotta e 2 fili per il merletto maniche.

La Manu: Ideale per le macchine passo12 e 10.Io l’ho lavorato con una macchina passo 5 e ho potuto constatare che si lavora molto bene e può dare più tipologie di tessuto.Un lino lucido e dai colori cangianti,mantiene la fiammatura anche unendo più fili, adatto per maglie,abiti ,stole .Lavorato ad un filo ha una fiammatura ben delineata ed è ideale per stole traforate e trasparenti,messo a 2 fili mantiene comunque la fiammatura e il tessuto da impalpabile prende una consistenza delicata, ideale per canotte e vestitini .

Trovate il suo Blog qui:  Lamanu

 

FL401 filato fettuccia in viscosa color giallo simil seta con lurex argento

90% vicosa 10% poliestere metallizzato
Spessore della fettuccia 4 mm.  Filati made in Italy.
Fettuccia, cordino tipo lo swan- thai,  ideale per lavori all’uncinetto, colore brillante  e luminoso grazie al filo di lurex lamè che lo impreziosisce come un filato gioiello. Ideale  borse, accessori, cuscini, tappeti ecc..

520gr 25,48€

Per vedere articoli simili a questo clicca QUI

 

 

FF1 lotto filati fantasia nella tonalità del blu 2020gr 85€

Guarda il video QUI

FF6 fettuccia cofil rockstar NM 3000 ciliegia fuxia fluo 76% CO 24% PL 480gr 28,32€

FF7 filato fantasia tipo fettuccia, molto larga bianco e nero 195gr 10,34€

FF8 Filato fantasia in cotone e lana bicolore bianco e giallo tit. 1100   360gr 12,60€

FF16 Filato fantasia larga 8mm, piatta colore rosso, titpo nastro 315gr 15,44€

FF17 filato fantasia bianco tipo fettuccia, 100% poliestere, un pò rigido tipo la rafia, ideale per borse o accessori terminata

100% acrilico
Filati color art. movie Titolo 1500
Spessore della fettuccia ritorta 4 mm. La fettuccia piatta è altezza 8mm e assomiglia ad un raso fatto a tubolare a cui è stato cucito un filo creando un ricamo in contrasto.
Filati made in Italy
Fettuccia morbida ideale per maglie, bordi, giacche, borse, accessori, cuscini, tappeti ecc..

F400g filato grosso fettuccia fantasia tipo raso giallo ricamato con un filo nero e panna 735gr 36,75€ –  422gr 21,10€  –  358gr 17,90€  –  472gr 23,60€  –  312gr 15,60€

F400m filato grosso fettuccia fantasia tipo raso marrone ricamato con un filo nero e panna  330gr 16,50€ –  830gr 41,50€ – 334gr 16,70€ – 845gr 42,25€ – 1160gr 58€ – 445gr 22,25€  –  524gr 26,20€  –  270gr 13,50€

100% lana
Art. Stunny Tit. 1/1100
Spessore  3mm.  Filato fantasia caldo non pizzica.
Filati made in Italy. Ottima lana per maglioni invernali e giacche.
In questo articolo vendo solo la rocca intera.
Non adatta da lavorare a macchina, qui nodini che si vedono in foto faticano a passare per il guidafilo o sugli aghi.

WV300s Filato in pura lana simil bouclè giallo senape 1035gr 40,37€ – 1035gr 40,37€ – 1040gr 40,56€ – 1020gr 39,78€ – 1025gr 39,98€

WV300bp Filato in pura lana simil bouclè blu petrolio  795gr 31,01€ – 1050gr 40,15€ –  775gr 30,23€ – 1025gr 39,98€

WV300 Filato in pura lana simil bouclè. Pesa 817g realizzato con i ferri 6,5, taglia 44-46

WV300b Filato in pura lana simil bouclè color bianco latte naturale TERMINATO

WV300B Filato in pura lana simil bouclè color bianco latte 

Per vedere altri filati in pura lana clicca QUI

78% viscosa simil seta 11% poliestere metallizzato 11% fibra poliammidica
E . Miroglio Starlet-lux Nm 4000
Filato lucido, brillante, liscio come la seta, fresco e morbido. Ideale per capi di abbigliamento e borse all’uncinetto. Potete lavorarlo da solo o assieme ad altri filati per renderli brillanti.
Filo lavorato a catenella, fettuccia, cordino tipo Thai.

VICL152r Filato rosa cordonato catenella di viscosa simil seta con lurex oro  275gr 12,38€  –  305gr 13,73€  –  335gr 15,08€  –  375gr 16,88€ –  1465gr 65,93€ – 885gr 39,83€ –  535gr 24,08€ – 395gr 17,78€ – 1050gr 47,25€

GUARDA IL VIDEO QUI

VICL152r Scialle realizzato da Cinzia con uncinetto 3-5 lavorazione punto stella

VICL152r Scialle realizzato da Cinzia con uncinetto 3-5 lavorazione punto stella

 

VICL152g Filato cordonato catenella di viscosa simil seta giallo lime con lurex lamè argento 1120gr 50,40€

 

 

 

50% merino extrafine 50% acrilico
 Filatura Folco, Titolo 2/28 
Spessore  1mm. Filati made in Italy

È un filato pettinato, dall’aspetto leggermente lucido. Al tatto risulta morbido e caldo non pizzica.

WVMO101vb filato lana misto merino verde bottiglia   594g 16.63€  –  588g 16.46€  – 594g 16.63€  – 594g 16.63€

WVMO101ms filato lana misto merino marrone scuro 1060g 29.68€

WVMO101m filato lana misto merino marrone   456g 12.77€

WVMO101g filato lana misto merino giallo   terminata

 

100% viscosa simil seta stampata
Filati Be.MI.VA Titolo 1/20
spessore 0,5mm
Rimanenze di produzione di alta moda! In questo articolo vendo solo la rocca intera.
Lavorata da sola o a pochi capi crea disegni geometrici.
Esistono molte qualità di viscosa, questa è il top nel suo campo, è molto difficile distinguerla dalla seta se non si è esperti.
Morbidissima, vellutata al tatto e luminosa, può essere lavorata da sola o insieme a qualsiasi altro filato per dare brillantezza e morbidezza ai vostri capi. In questo articolo vendo solo la rocca intera.

AVI602 Abito corto di viscosa

Questo abito è stato realizzato con una macchina Industriale finezza 12 ad un filo e pesa solo 125gr ma può essere riprodotto con le Brother finezza 5, potete lavorarlo a 2 fili con tensione 1 e fare le rifiniture a 3 fili tensione 4

A50R abito rosa con coppe foderato realizzato con filati di rimanenze di Missoni

A50R abito rosa con coppe foderato

AVI603 Abito corto di viscosaAVI603 Abito corto di viscosa
Questo abito è stato realizzato con una macchina Industriale finezza 12 ad un filo e pesa solo 125gr ma può essere riprodotto con le Brother finezza 5, potete lavorarlo a 2 fili con tensione 1 e fare le rifiniture a 3 fili tensione 4

VI60vg Viscosa stampata simil seta viola grigio 360gr 12,60€ – 485gr 16,98€ – 440gr 15,40€

AVI60 Abito con coppe e spalline foderato realizzato con filati di rimanenze di Missoni

AVI60 Abito con coppe e spalline foderato realizzato con filati di rimanenze di alta moda

VI60vgn Viscosa stampata simil seta viola grigio e nero 525gr 18,38€ – 455gr 15,93€ – 525gr 18,38€ -525gr 18,38€  disponibili altre rocche

AVI60 Abito senza coppe e spalline inccrociate foderato realizzato con filati di rimanenze di Missoni

AVI60 Abito senza coppe e spalline inccrociate foderato realizzato con filati di rimanenze di alta moda

VI60gn Viscosa stampata simil seta giallo e nero      520gr 18,20€ – 500gr 17,50€ – 525gr 18,37€

VI60bav Viscosa simil seta stampata blu avorio verde 540gr 18,90€ - 530gr 18,55€ - 335gr 11,73€

VI60bav Viscosa simil seta stampata NM 30  blu avorio verde – 410gr 14,35€ –  180gr 6,30€ – 460gr 16,10€ – 520gr 18,20€ –  510gr 17,85€ –  475gr 16,63€ – 430gr 15,05€

VI60abv Viscosa simil seta stampata NM30 avorio blu verde    510gr 17,85€ – 360gr 12,60€ -470gr 16,45€ – 525gr 18,38€

Pantaloncini in viscosa simil site realizzati da Anna Rita, lavorato a tre fili con uncinetto n.3, pantaloncini taglia S.

VI60al Viscosa stampata simil seta arancio e lilla  525gr 18,38€ –  190gr 6,65€

VI60rv Viscosa simil seta stampata rosso e blu scuro  535gr 18,73€ –  540gr 18,90€

 

 

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

30% seta 20% viscosa 47% acrilico 3% poliestere
Filati made in Italy.
Spessore della fettuccia  4 mm
Fettuccia morbida ideale per maglie, giacche, borse, accessori, cuscini, tappeti ecc..

Per vedere altre fettucce clicca QUI

F405g filato fettuccia misto seta giallo 670gr 32,83€ – 595gr 29,16€

F405bs filato fettuccia misto seta beige scuro 795gr 38,96€

GUARDA IL VIDEO QUI

90% lino 10% seta + paillettes

Spessore poco più di 1 mm. Filati made in Italy

Il lino è un filato di origine vegetale, ben tollerato anche a contatto con la pelle delle persone più sensibili.
Fresco, lucido e resistente, reso ancora più elegante dalle paillettes in tinta con il filato.
A richiesta vendo anche pesi inferiori alla rocca intera.
Se la rocca è di un peso superiore a quello che ti serve la posso dividere e darti la quantità che ti occorre a condizione che il peso che mi rimane sia almeno 500gr

LI130go filato in lino e seta con paillettes giallo ocra  310gr 24,80€

LI130gc filato in lino e seta con paillettes giallo chiaro 985gr 78,80€

75% mohair superkid, 25% seta
Filoteca art. superseta Nm 8500
Spessore del filo 1 mm più il volume del pelo. Filati made in Italy
Superkid mohair a pelo lungo, leggero come una nuvola, non pizzica sulla pelle ma dona una sensazione di calore e morbidezza.
É possibile chiedere quantità inferiori alla rocca intera.

WM152gs Filato super kid mohair e seta giallo senape 500gr 117,50€

100% viscosa avvolta da lurex argento
La viscosa sembra seta, liscia e lucente, il lurex aumenta ancora di più l’effetto luminoso,può essere usata anche insieme ad un filo estivo o invernale per dare lucentezza ai vostri capi.
In questo articolo vendo solo la rocca intera
Guardate alcuni lavori qui:
https://www,google,it/search?q=missoni+viscosa+lurex&oe=utf-8&aq=t&rls=org,mozilla:it:official&client=firefox-a&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa

 

SL1A stola viscosa Azzurra c

Esempio di realizzazione SL1A stola viscosa Azzurra c

Filati Missoni

VL99G viscosa gialla con lurex   114gr 4,56€ –  200gr 8,00€ – 535gr 21,44€ – 984gr 39,36 – 164gr 6,56€ –   104gr 4,16€

VL99GC grigio chiaro 634gr 25,36€ - 1012gr 40,48€ - 558gr 22,32€ - 644gr 25,76€ - 440gr 17,60€ - 64gr 2,64€ - 916gr 36,64€ - 952gr 38,08€ - 352gr 14,08€ - 682gr 27,28€ - 862gr 34,48€ - 176gr 7,04€ - 140gr 5,60€ - 96gr 3,84€ - 178gr 7,12€ - 124gr 4,96€ - 378gr 15,12€

VL99GC filato di viscosa simil seta grigio chiaro  avorio con lurex 1012gr 40,48€ 

VL99GS grigio scuro 965gr 38,60€ - 1010gr 40,40€ - 1215gr 48,60€ - 1155gr 46,20€

VL99GS filato di viscosa simil seta grigio scuro con lurex 915gr 36,60€ – 1010gr 40,40€

VL99L lilla 1022gr 40,88€ - 430gr 17,20€ - 832gr 33,28€ - 442gr 17,68€ - 194gr 7,76€ - 238gr 9,52€ - 270gr 10,80€ - 230gr 9,12€ - 284gr 11,36€ - 608gr 24,32€ - 318gr 12,72€ - 186gr 7,44€ - 198gr 7,92€ - 330gr 13,12€ - 348gr 13,92€ - 898gr 35,92€

VL99L filato di viscosa simil seta lilla con lurex 1022gr 40,88€

VL99AS arancio scuro 304gr 12,16€ - 562gr 22,48€ - 504gr 20,16€ - 1090gr 43,60€ - 1056gr 42,24€ - 966gr 38,64€ - 1128gr 45,12€ - 932gr 37,28€ - 1106gr 44,24€ - 688gr 27,52€ - 1108gr 44,24€ - 172gr 6,88€ - 658gr 26,32€ - 144gr 5,76€ - 730gr 29,20€ - 1118gr 44,72€ - 1060gr 42,40€

VL99AS Filato in viscosa simil seta arancio scuro con lurex   1056gr 42,24€ – 966gr 38,64€ – 1128gr 45,12€ – 932gr 37,28€ – 1106gr 44,24€ – 688gr 27,52€ – 1108gr 44,24€ – 658gr 26,32€ – 730gr 29,20€ – 1118gr 44,72€

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

AVVERTENZA:

per realizzare questo lavoro è necessario saper usare il telaio a  4 licci

difficoltà: facile

sciarpa creata con telaio in loegno a mano

filati usati: lino grezzo titolo 1/10000   colore naturale                                          50 gr

lino/lurex   titolo  60000 (art LIL20 www.filationline.it) col. nocciola    25 gr

cotone     titolo 2/60000 colore giallo   (art CO40 filationline)           80 gr

lino lurex cotone

lino lurex cotone

ordito: filo singolo di lino grezzo, filo doppio di cotone giallo

trama: filo doppio di lino/lurex, filo doppio di cotone giallo

rimettaggio: 1-2-3-4-1-2-3-4………..

cimosse:  cimossa sinistra=nelle prime 2 maglie 4 fili d’ordito, dalla 3a alla 10° maglia 2 fili di ordito (i fili doppi di cotone contano come un unico filo);

cimossa destra= come la sinistra all’inverso

pettine: riduzione 50/10 : passare 2 fili per dente  così da avere una  fittezza di 10 fili al cm.

sequenza di trama: lavorazione diagonale 14-12-23-34-14-12-23-34 …….alternare 6 battute di lino lurex nocciola e 6 battute di cotone giallo

per  formare il quadretto

Schema ordito: l’ordito è composto da 288  fili ordinati in questa sequenza

6  fili (singoli) lino + 6 fili (doppi) cotone + 6 fili lino + 6 fili cotone……….

Montare una lunghezza sufficiente a lavorare 185 cm. + 15 cm frange all’inizio + 15 cm di frange alla fine, cioè  un totale di 215 cm

Trama: utilizzare il lino lurex raddoppiato e il cotone giallo raddoppiato

Misure finite: 24 cm x 166 cm + frange

Finissaggio:  lavaggio a mano o in lavatrice; asciugatura a caldo; NON stirare se si vuole mantenere un effetto stropicciato, altrimenti stirare con ferro medio mettendo un panno fra la piastra e la stoffa (il lurex potrebbe sciogliersi)

                                                          Osservazioni

Non è indispensabile usare il lino e il cotone, potete sostituirli con altri filati che avete a disposizione di spessore analogo

Ogni sabato una nuova lezione

Questo articolo è stato scritto da Anna: quattromicitessituramanuale

Per qualsiasi informazione che non trovi nell’articolo la puoi contattare: quattromici@gmail.com

LEZIONE 5: COME FARE LE FRANGE

                                   Montare il telaio con un ordito per realizzare una sciarpa: nella lunghezza avrete già incluso la misura delle frange.

Annodare l’ordito al subbio anteriore.

Con il filo di trama o –indifferentemente con un filo diverso- lavorate 4/5 cm a tela per preparare

la partenza del lavoro: battere bene i fili.

 Fate una sigaretta con del filo sottile e robusto (seta o cotone, ad esempio)

                clicca qui e guarda il video      

Purtroppo la qualità del video non è ottimale, ma si vede abbastanza:

con il filo sottile (giallo nel video) che avete preparato fate 3 battute a tela lasciando dalle battute iniziali uno spazio vuoto pari alla misura delle frange che volete ottenere.

Lasciate abbondante  il filo  sui lati senza tirarlo sulle cimosse.

Battere bene.

lasciare i fili lunghi sui lati

lasciare i fili lunghi sui lati

 Cambiare il filo e cominciare a tessere: dopo alcune battute tagliate le filzoline laterali

Quando avete terminato di tessere la sciarpa, fate di nuovo tre battute a tela con il filo sottile

Misurate la stessa distanza lasciata all’inizio e concludete con 4/5 cm a tela ben battuti.

lasciare uno spazio vuoto pari alla misura delle frange

lasciare uno spazio vuoto pari alla misura delle frange

Foto1799

 Dopo aver  lavato e asciugato la sciarpa, stirare bene le frange, sfilare i fili sottili e tagliare seguendo la prima battuta di trama di inizio e fine lavoro, così da riuscire ad andare ben dritto

tagliare seguendo la prima battuta

tagliare seguendo la prima battuta

Tutti i sabati un nuovo articolo.

Offerto da: quattromicitessituramanuale.blogspot.it

 

 

ORIGINI, CARATTERISTICHE, CURIOSITÀ E LAVAGGIO DEI FILATI

I filati si suddividono principalmente in , filati naturali (di origine animale o vegetale) e i filati sintetici. Ecco un breve schema dei filati più conosciuti:

FILATI NATURALI FILATI SINTETICI
ORIGINE DENOMINAZIONE ANIMALE O VEGETALE ORIGINE DENOMINAZIONE  
Animale Merino da peli di pecora Artificiali Rayon di viscosa, cupro, acetato, lycra. Si ottengono trattando la cellulosa naturale di piante diverse, trasformate e sciolte con solventi e successivamente filate
Mohair, Cashmere da peli di capra
Lambswool da peli di agnello
Vigogna, Alpaca da peli di camelidi
Angora da peli di coniglio
Seta dalla bava del bacco da seta
Vegetali Cotone, Kapoc da frutto/seme di piante Sintetiche Dralon
Nylon
si ricavano dal Carbone e dal petrolio
Lino, canapa, Iuta, Ramiè dal fusto di piante
Manila, Sisal, Rafia dalle foglie di piante
Cocco dal frutto di palma
Caucciù dal lattice di pianta

Il comfort e l’igiene dei tessuti in fibre naturali sono sicuramente superiori a quelli delle fibre sintetiche

 

LANA MERINO O MERINOS è una lana molto fine e pregiata

Le pecore (merinos) da cui si ricava questa lana (lana merino) sono abituate a forti escursioni termiche, vento, umidità, proliferazione di parassiti e per questo motivo hanno sviluppato particolari caratteristiche, molto superiori a quelle della lana di altre pecore. Per cui la lana che si ricava ha qualità uniche:

  • un effetto assorbente: assorbe umidità tramite i peli porosi e la convoglia verso l’esterno facendola evaporare, questo evita colpi di freddo;
  • un effetto isotermico, perché isola i corpi al suo interno, non scalda, mantiene semplicemente il calore prodotto dal corpo per questo i capi in lana merino possono essere indossati anche nelle stagioni calde e vengono definiti “fresco di lana” o “quattro stagioni”. Per questo gli abitanti del deserto portano mantelli di lana anche sotto il sole, e avvolgono le loro borracce in panni in lana merinos;
  • un effetto antiparassitario perché la struttura del pelo impedisce l’accumulo di sporco, inoltre all’assenza di calore e umidità all’interno del vello, impediscono il formarsi dell’ambiente adatto alla proliferazione di parassiti, soprattutto acari. Creare coperte in lana merino può aiutare chi soffre di allergia agli acari.

La finezza del pelo è particolarmente sottile rispetto al pelo di una pecora comune: diametro inferiore o uguale a 20 micron, questo rende il filato particolarmente leggero; è resistente all’usura ed alla piega come un abito di lana comune.
La lana merino pettinata è l’ideale per neonati, seconda solo al cashmere.

LANA DI MOHAIR

Un filato bellissimo, per capi leggeri e morbidi come nuvole, ideale per traforati, molto caldo e avvolgente e, una volta lavata, assume il celebre aspetto brillante che la rende così caratteristica. La fibra di Mohair, a causa della sua lucentezza e lunghezza, viene particolarmente usata nella produzione di filati pettinati pregiati o mischiati con la lana. Il vello, lungo e morbido, viene filato in modo diverso a seconda dell’età dell’animale da cui è tratto, poiché l’invecchiamento ne cambia le caratteristiche. Per le sue particolari proprietà riflessive, la fibra di mohair viene spesso mescolata ad altre fibre meno pregiate per migliorare la qualità del prodotto finito. Un altro fattore che rende il mohair pregiato è l’attitudine ad essere tinto e trattato: la coloritura risulta uniforme e resistente, ben radicata nella fibra.
Quando si lavorano lane pelose è bene non tendere troppo il filato in modo che la parte pelosa non rimanga castigata tra le maglie. É consigliato utilizzare un numero dei ferri più grande rispetto a quello che si utilizzerebbe per un filato dello stesso spessore senza il pelo, in questo modo lo spazio tra un punto e l’altro risulta maggiore. A macchina richiede una buona paraffinatura e sopratutto occorre togliere le spazzole dal carrello, anche qui sarebbe opportuno lavorare un ago si e uno no, oppure uno si e due no. Al termine del lavoro è possibile estrarre il pelo spazzolandolo dolcemente.

IL KID MOHAIR
È una fibra di qualità migliore rispetto al Mohair, ricavata dalla prima tosatura dei capretti d’angora a 6 mesi di età (kid-mohair). L’età è il principale fattore che determina qualità e quantità di Mohair prodotto. Il numero di follicoli secondari aumenta infatti fino a 2 anni di età, così come il diametro della fibra e la quantità prodotta. Il peso della produzione alla tosa è, in media, di Kg 1,6 per animaletto. La finezza media del Mohair è di 36 micron, ma nei capretti (Kids) di 24-25 microns. Ha un elevato grado di lucentezza e morbidezza ed un meraviglioso aspetto serico che lo distinguono dal normale mohair. Il Kid Mohair è un materiale di alta qualità, il costo è particolarmente elevato ma il risultato è garantito è possibile utilizzarlo sia per maglie invernali che primaverili o estive conferendo maggiore leggerezza, maggiore freschezza, lucentezza e qualità antipiega.

LANA DI ALPACA

La fibra del vello dell’Alpaca è rinomata per la sua leggerezza, per le sue caratteristiche termiche e per quella particolare sensazione al tatto, simile alla seta. L’Alpaca è l’unico animale al mondo che produce lana in una grandissima varietà di colori: dal bianco puro fino al fulvo, tutta la gamma di marroni e beige, fino al nero carbone, oltre 22 colori naturali. Essa è priva di lanolina, non infeltrisce e non causa reazioni allergiche, essendo ben tollerata quando portata direttamente sulla pelle. E’ perciò indicata nell’abbigliamenti intimo dei neonati.
Ci sono due razze di Alpaca: “Suri” e “Huacaya”. La razza Suri è ancora più pregiata della razza Huacaya perché la sua fibra è liscia e finissima, brillante che assomiglia alla seta, ma la razza Suri è in percentuale solo 1% della popolazione mondiale di Alpaca (sono molto rari). La razza Huacaya è più voluminosa con struttura più ondulata ed elastica.
A seconda dell’età un’alpaca può produrre da 3 a 6 kg di lana all’anno, per cui in 30 anni di vita ne produce circa 120 kg. La tosatura può essere effettuata ogni anno in primavera, prima dell’estate, onde evitare che l’animale possa soffrire il caldo e morire. La lana più pregiata è quotata intorno alle 250€/kg e oltre. La lana del “Cria” (il piccolo di Alpaca) è ancora più pregiata per la sua brillantezza e finezza della prima tosatura. I capi d’abbigliamento in lana d’ Alpaca, sono apprezzati universalmente per la loro leggerezza e grandissime capacità termiche. Sono capi destinati a durare perché difficilmente si sfilacciano, macchiano o creano elettricità statica. Confrontata con la lana di pecora, la fibra d’Alpaca è tre volte più resistente, sette volte più calda e molto più morbida e leggera. Non a caso, i tessuti realizzati con questa fibra naturale erano un tempo riservati per vestire gli imperatori Inca.
La lana di alpaca più fine viene lavorata nel suo colore naturale con il sistema di filatura pettinata e destinata alla maglieria esterna di alta qualità; quella media è impiegata per la produzione di tessuto tipo loden, il pelo più scadente è usato per foderami, filtri e cinghie.
L’Alpaca è un’animale cha appartiene alla famiglia dei camelidi, cui appartiene il Cammello, il Lama e la Vigogna
Lavaggio: mettiamo il capo in una grande tinozza di plastica e la copriamo con dell’acqua tiepida e del sapone neutro per la lana, lasciamo in ammollo per una notte. Con abbondante acqua corrente, sciacquiamo il capo fino a quando l’acqua non sarà pulita; ora lo passiamo in lavatrice a centrifugare a bassi giri, così sarà più rapida l’asciugatura che dovrà avvenire stendendolo in una zona areata ma non esposta al sole.

LANA DI CASHMERE

E’ vera morbidezza da vedere e sentire. Quella morbidissima, finissima fibra che conosciamo come “Cashmere” – o “Vello d’Oro” non è altro che il sottovello prodotto da una capra alquanto rara, il kashmir allevato in Tibet, Cina, sugli altopiani mongoli e in Iran. La tosatura avviene sempre e solo in tarda primavera, nel periodo cioè che risulta il più caldo in quelle regioni nelle quali il kashmir viene allevato e viene utilizzata solo la parte migliore del vello dell’animale, ossia il sottopelo. Se ne ricava una lana di grandissimo pregio, seconda per valore alla sola vigogna. Una buona produzione annuale di fibra si aggira sui 200 grammi per capo di fibra pulita. Ma non tutto il cashmere è uguale. A rendere più o meno preziosa una partita di questa lana è infatti lo spessore, il diametro del singolo pelo: più la sua fibra è fine, maggiormente pregiata sarà la lana. Il Cashmere, difatti, è per definizione una fibra ondulata e opaca, con il diametro fra 14 e 18 micron (molto più fine, per esempio della lana Merinos, la più pregiata tra le lane da pecora, che si aggira sui 24 microns di diametro), con un potere isolante 10 volte quello della lana. Perché questo tipo di lana pregiata è tanto calda e leggera? Perché, al suo interno, custodisce una particolare struttura a camera d’aria che ne favorisce l’isolamento termico.
La lana di cashmere è la più morbida tra tutti i tipi di lana. Una sciarpa di puro cashmere indossata, sarà sicuramente “il migliore amico” del vostro collo, sia con in brutto tempo invernale che nelle sere estive.
Il puro cashmere è un tessuto eccezionalmente sensibile.: una buona cura del capo vi regalerà lunghi anni di uso confortevole.
Ovviamente viene utilizzato per tricottare capi esclusivi, golfini, scialli, baschetti, ecc.
Le composizioni di Cashmere e seta permettono di ottenere capi eccezionalmente fini, morbidissimi al tatto e leggeri, unendo la freschezza della seta alla proprietà principale del cashmere di assorbire il  calore del corpo in estate.
Quando acquisterete una rocca di cashmere vi sembrerà ruvida e greggia; dopo la lavorazione vi consiglio di lavare il vostro capo in lavatrice seguendo il lavaggio della lana, la centrifuga permetterà la fuoriuscita di quel pelino microscopico morbidissimo, se avete l’asciugatrice usatela ma non seccate troppo l’indumento, vi aiuterà a rendere ancora più morbido il vostro filato. Portate il vostro capo più spesso possibile, lo strofinamento con il corpo aumenterà la morbidezza di giorno in giorno, per questo il lavaggio in lavatrice e l’asciugatrice sono consigliabili, non abbiate paura di rovinare il vostro capo!
Ovviamente non lavate un capo di cashmere in lavatrice con un programma per il cotone o vi ritroverete un minuscolo fazzoletto da buttare!

Molte di voi mi chiedono che quantitativo occorre per creare maglioni in cashmere ecco un elenco:

  • Una maglia Tg 44 manica lunga da donna colo a lupetto, lunga fino alla cintura in cashmere titolo 2/28 ad un capo su finezza 12, pesa 195gr
  • Una maglia Tg 44 manica corta da donna girocollo, lunga fino alla cintura in cashmere titolo 2/28 ad un capo su finezza 12, pesa 140gr
  • Una maglia Tg XXL manica lunga da uomo girocollo lunga fino alla cintura in cashmere titolo 2/28 ad un capo su finezza 12, pesa 280gr

LANA ANGORA

numero 1 in morbidezza
L’angora è un tipo di lana pregiata prodotta con il pelo del coniglio d’angora. Questo animaletto, di corporatura grossa, è di colore bianco e coperto da un pelo lungo e morbido. Si pensa che la razza sia originaria della Turchia. E’ stata apprezzata dalla nobiltà di Francia, dove è stata introdotta nel 1723.
La lana d’angora ha una mano gonfia, morbidissima, pelosa, scivolosa e soffice, l’aspetto è lucente, e dà una forte sensazione di calore. I capi di lana d’angora sono davvero splendidi: la loro caratteristica morbidezza, accompagnata dall’aspetto voluminoso, ci avvolgono in un caldo abbraccio e ci coccolano dolcemente, nelle fredde giornate invernali. La sensazione è quella di essere avvolti da una calda pelliccia di coniglio, morbidissima, nessun filato è più morbido dell’angora.
Lo spessore della fibra va da 10 a 12 micron e pertanto non ha  molta resistenza all’usura ed al lavaggio per questo viene usata spesso in mescola con lana fine, mohair, alpaca o seta. La mescola, oltre a dare corpo al filato, serve a mitigarne il costo comunque alto.

Viene utilizzata per produrre capi pregiati sia in maglieria che in tessitura, la grande morbidezza e delicatezza la rendono indicata per capi infantili e femminili. Va ricordato che per i bambini piccoli va usato solo filato a pelo cortissimo, quello utilizzato per i maglioni con pelo medio lungo occorre aspettare un po’ poiché è normale che il capo perda qualche pelo e potrebbe finire negli occhi o sulla bocca del neonato. Per far fronte a questo problema c’è chi di chiudere il capo in un sacchetto per indumenti e lo mette in freezer o in frigorifero, per almeno 2 o 3 ore prima di indossarlo. Trascorso questo tempo bisognerà attendere che si scaldi un po’ a temperatura ambiente e poi potrà essere indossarlo, come di consueto.

COME LAVARE LE LANE:

questi consigli valgono per tutte le lane anche le più pregiate come il Cashmere, Cashwool, merino ecc…

Più la percentuale di lana è alta nella composizione del filato più occorre prestare attenzione al lavaggio, per questo una percentuale di acrilico non è da considerare un elemento di esclusione nell’acquisto di un filato.

  • La pura lana è consigliabile lavarla a mano, con saponi specifici e con una quantità direttamente proporzionale allo sporco, quindi se l’indumento non è molto sporco è possibile rinfrescarlo in acqua e ammorbidente, se l’indumento presenta macchie è possibile lasciare agire sulla macchia un po’ di sapone specifico, negli altri casi sciogliamo poco detersivo in acqua ed immergiamo il capo.
  • L’acqua deve essere leggermente tiepida, (no acqua troppo calda o troppo fredda).
  • Occorre mantenere la stessa temperatura per tutto il lavaggio anche durante i risciacqui, sbalzi di temperatura potrebbero fare infeltrire il capo.
  • Non strofinare il capo, muovilo delicatamente nell’acqua.
  • Il lavaggio deve essere veloce, la lana non va lasciata troppo in acqua, sciacqua abbondantemente, usa un buon ammorbidente non strizzare non torcerla! Mettila in lavatrice e usa il programma di scarico e centrifuga, scegliendo il numero più basso dei giri, oppure stendila bene dandogli la forma originale in orizzontale, su una graticola o uno stendino dove possa gocciolare senza perdere la forma e non al sole. Se i listelli del tuo stendi panni sono molto distanti tra loro appoggia uno asciugamano sullo stendino e poi appoggiaci sopra il capo altrimenti prenderà delle brutte pieghe ondulate.
  • Gli indumenti di lana durano più a lungo se rivoltati prima di lavarli. In questo modo, si eviterà il formarsi delle antiestetiche palline di lana.
  • In fine stirala solo con il vapore, non toccare mai i tessuti di lana con il ferro, schiacceresti le fibre e perderebbero il loro volume, alla fine risulterebbe piatta e lucente. Il vapore invece ravviva i tessuti, arieggia le fibre lasciandole belle gonfie.

 

LANA E “PALLINI” (PILLING). PERCHÉ LE LANE FANNO I PALLINI?

I filati sono formati da fibre sottili unite tra loro grazie ad un’operazione di torsione. Immaginiamo di fare una grossa treccia con i capelli, il primo giorno i capelli si presenteranno in perfetto ordine, allineati, lucidi e lisci ma dopo qualche giorno la treccia ci apparirà un po’ spettinata e se la disfiamo troveremo diversi nodi tra i capelli. Se facessimo delle treccine piccole la pettinatura risulterebbe bella anche dopo diversi giorni.

La stessa cosa accade per i filati, se la torsione è debole il filato apparirà gonfio, leggero e morbido ma lo sfregamento farà girare su se stesse le fibre, creando in quei punti dei nodi o “pallini”. Generalmente i pallini si sviluppano sotto le braccia e nelle zone laterali ai fianchi, punti in cui avviene lo sfregamento. Se al contrario il filato è molto ritorto, risulterà meno morbido, più pesante e compatto ma le fibre saranno più salde tra loro e avranno una maggior resistenza allo sfregamento. È bene precisare che anche il lavaggio è molto importante, un lavaggio scorretto, energico e lungo può provocare per gli stessi motivi l’effetto pilling su tutto il capo. Quindi quale filato scegliere? Da quanto si può dedurre sopra, le palline non sono indice di cattiva qualità del filato e devono essere interpretate come il risultato meccanico di uno sfregamento e la scelta del filato rimane solamente soggettiva, in base ai nostri gusti personali. Tutte le lane fanno i pallini con il tempo? Si. Anche quelle più pregiate come il cashmere? Si, perché tutti i filati sono formati da fibre, non tanto lunghe, unite tra loro solamente dalla torsione.

SETA

La seta è l’unica fibra animale, prodotta da insetti, considerata sin dall’antichità sinonimo di lusso. È ottenuta dalla lavorazione dei bozzoli dei bachi da seta. Si tratta di un filamento di bava che il bacco secerne intorno a sé in più strati, fino a formare un bozzolo in cui portare a termine la propria trasformazione da bruco a farfalla.
Caratteristiche della seta:

  • termoisolante: calda d’inverno e fresca d’estate grazie alla sua capacità di far da barriera al calore;
  • leggera: per il suo sottilissimo spessore;
  • elastica: resiste alle deformazioni e quindi flessibile;
  • brillante e lucente;
  • assorbe molto bene i colori
  • è la fibra naturale più resistente che si conosca.

Con la giusta cura potrete mantenere i vostri articoli in seta per anni e godere delle loro stupende qualità.
E’ necessario osservare un paio di accorgimenti per mantenere correttamente la seta. Essendo una fibra naturale la seta non può essere trattata con la stessa semplicità con cui si trattano le fibre artificiali, perciò:

  • non cospargete la seta di profumo o deodorante
  • non esponetela per lungo tempo alla luce diretta e intensa del sole

Come lavare la seta:

  • Utilizzare un detersivo per delicati o specifico per la seta;
  • non lavatela mai con candeggina
  • Immergere la seta in ammollo per circa 3-5 minuti in acqua tiepida.

(La seta in tonalità scure o stampata deve essere invece lavata a mano per brevissimo tempo in acqua fredda, e non va lasciata in ammollo!)

  • Durante questi brevi minuti smuovere la seta lievemente. (Non strizzare!)
    Quando la seta è completamente bagnata, continuare il lavaggio con cautela. La seta bagnata è molto più fragile.
  • Dopo max 5 minuti in ammollo sciacquatela in acqua fredda, aggiungendo un cucchiaino di aceto per eliminare eventuali residui di detersivo.
  • Avvolgerla delicatamente in un asciugamano asciutto per eliminare l’acqua.
    (Avvolgere la seta di tonalità scure o stampata in un doppio strato di asciugamani)
  • Per l’asciugatura distenderla su un piano d’appoggio orizzontale tirandola delicatamente agli angoli;

Consigli per la stiratura

  • La seta va stirata sempre da rovescio.
  • Inoltre, la stiratura dovrebbe avvenire quando la seta è ancora leggermente umida.
  • Attenzione! Regolate bene il ferro da stiro! Non stiratela a temperature troppo elevate!

La seta ha un composto proteico simile a quello dei nostri capelli; stirarla a temperature troppo elevate significherebbe rovinarla.
La seta va conservata in posizione arrotolata poiché dopo vario tempo in posizione orizzontale può diventare estremamente fragile lungo le pieghe. E va protetta da ruggine e tarme;

Con indosso un capo in seta farete sempre bella figura. La seta è in qualunque occasione sempre chic e di moda, sia che indossiate un leggero abito estivo, una raffinata camicetta in ufficio, un finissimo vestito da sera. La seta assorbe l’umidità della pelle rilasciandola lentamente per evaporazione. E’ per questa ragione che a seconda del periodo dell’anno può avere un effetto rinfrescante o caldo sulla pelle.

COTONE

Il cotone è una fibra vegetale ottenuta dalle capsule mature della pianta del cotone. La pianta è formata da un arbusto alto circa cm. 40, con foglie e fiori di colore rosso o giallo. Quando il fiore viene fecondato, perde i petali e in 25 giorni cresce una capsula circondata da una foglia chiamata brattea. La capsula è sostenuta da un calice ed ha una forma a goccia tondeggiante nell’estremità inferiore. All’interno della capsula ci sono da 5 ad 8 semi su cui si sviluppa la fibra. Quando la capsula è matura si apre in 4 parti mostrando il batuffolo di cotone. La prima operazione dopo la raccolta è la sgranatura, che permette di staccare le fibre dai semi. Poi il cotone viene cardato e pettinato in modo da eliminare tutte le impurità. La lunghezza delle fibre di cotone è molto importante commercialmente, perché si ottengono filati tanto più pregiati quanto più la fibra è lunga. Le più vaste coltivazioni di cotone si hanno in America, India, Cina, Egitto, Pakistan, Sudan ed Europa Orientale.

Proprietà del cotone:
Composto per il 95% di cellulosa, il cotone è leggero, morbido ed assorbente.
La fibra di cotone ha comportamento anelastico, sottoposta ad allungamento ha un recupero del 75%, non si usura ma si strappa; è poco elastica e pertanto si sgualcisce.
La resistenza meccanica è influenzata dalla presenza dell’acqua : le fibre umide sono più tenaci di quelle secche.
All’aria presenta buona stabilità, nei confronti del calore rimane inalterato fino a una temperatura di 100°C per poi ingiallirsi a temperature maggiori. I lavaggi frequenti e l’esposizione al sole tendono a scolorire i tessuti.

Cotone Mercerizzato

La mercerizzazione consiste nel far passare il filato di cotone in un bagno in soda caustica, per un preve periodo a temperatura controllata (30-40 gradi), in un secondo momento viene messo a bagno in una soluzione acida per togliere gli esccessi di soda. Questo processo è molto importante perché migliora le qualità del cotone, rendendolo lucido e gonfio, resistente agli strappi, migliora l’assorbimento del colore intensificando la tonalità e allo stesso tempo lo rende resistente ai lavaggi. Alla fine del processo il filato risulta anche più traspirante e fresco poiché è in grado di trattenere e disperdere più acqua.

 

Cotone Gasato
Il cotone gasato ha subito un trattamento particolare, la “gasatura”. La fibra ritorta viene fatta passare ad una certa velocità su una fiamma che brucia la piccola peluria esterna al filato rendendolo più liscio e lucido. Il nome “gasato” deriva dal combustibile utilizzato per il trattamento, un gas appunto che da origine alla fiamma.

Come lavare i capi di cotone:

  • I capi di cotone bianco per la casa o l’abbigliamento si lavano in lavatrice a 60°, mentre i tessuti colorati si lavano a temperature più basse.
  • Solitamente si stirano quando sono ancora leggermente umidi sul diritto ma se si tratta di capi scuri è consigliabile stirarli dalla parte rovescia per evitare che le cuciture diventino lucide.
  • I capi scuri vanno stirati prima sul rovescio poi sul dritto, con un panno, per evitare che il calore del ferro lucidi il tessuto. I capi di biancheria e di abbigliamento bianchi si possono inamidare per dare maggiore consistenza al tessuto ed evitare che si sgualciscano facilmente.

IL LINO

Questa fibra è ricavata dal fusto di una pianta alta da 80 a 120 cm, poco ramificata e con piccoli fiori, di un colore variabile dal bianco all’azzurro intenso, che fioriscono solo per un giorno. La pianta del lino viene estirpata dal terreno in modo di avere la massima lunghezza della fibra. Dopo la macerazione avviene la separazione delle fibre tessili dai residui legnosi e quindi la pettinatura che elimina le impurità.
Le fibre di lino si mescolano a cotone, lana, seta, viscosa e poliestere e questi filati di mischia permettono di ottenere molti tipi di tessuto. La combinazione di due fibre consente di avere una “mano” diversa, cioè una consistenza ed un aspetto differenti da quelli ottenuti con filati semplici. I filati in fibra vegetale hanno una scarsa elasticità  e possono avere striature, screziature, differenze di spessore tra colori diversi anche se provenienti dallo stesso lotto.

Proprietà del Lino:

  • Composto per il 70% di cellulosa, non provoca allergie, assorbe l’umidità e lascia traspirare la pelle: pertanto è indicato per la confezione di capi estivi, lenzuola, tovaglie, asciugamani e fazzoletti.
  • Molto resistente, soprattutto se bagnato, può essere lavato moltissime volte senza alterarsi, anzi diventa sempre più morbido, cosa importantissima per i capi di abbigliamento e di uso quotidiano che richiedono lavaggi frequenti.
  • Ha bassissima elasticità, pertanto i tessuti in lino non si deformano. Non è peloso per cui, se è usato come canovaccio in cucina, non lascia peli su piatti e bicchieri.

Come lavare i capi di lino

  • I capi bianchi si lavano in lavatrice a 60° C, mentre quelli colorati a temperature inferiori.
  • I capi bianchi si stirano umidi con ferro ben caldo, anche a vapore, prima sul rovescio, poi sul diritto.
  • I capi colorati, soprattutto se scuri, andranno stirati solo sul rovescio. Non serve inamidare il tessuto perché con la stiratura il lino tornerà sostenuto.
  • Se appenderete sopra la vasca da bagno i capi ripiegati in valigia, torneranno a posto: il vapore aiuterà ad ammorbidire le pieghe.

VISCOSA

Molti pensano che la viscosa sia un tessuto naturale. Ed era forse proprio questo l’intento dei suoi inventori, che a fine 800 riuscirono a produrre un tessuto molto simile alla seta, ma più economico, perché artificiale. Si ricava dalla cellulosa del legno, lavorata sia in forma di filo continuo che di fiocco (modal) e ha una struttura molto simile al cotone.
Al tocco, o alla “mano” dei veri esperti, la viscosa di qualità risulta particolarmente morbida, assorbente e antistatica. E’ anche abbastanza delicata come la seta, in quanto deve essere lavata a basse temperature o in acqua fredda.
La viscosa o rayon, viene impiegata pura per abbigliamento casual ed elegante oppure in misti tessuto, con tessuti sintetici e naturali.
La viscosa fa parte delle tecnofibre o fibre chimiche e si individua nella sottocategoria dei tessuti artificiali (non sintetici) come l’acetato.
Oggi, la viscosa è utilizzata per la produzione di abbigliamento elegante ed estivo, a pari passo con i tessuti naturali, come cotone e seta.
Ritroviamo la viscosa anche nei tessuti per l’arredamento della casa, e colpisce la sua resistenza nel tempo, ma anche la sua delicatezza di cui tener conto al momento del lavaggio.
Grazie alla ricerca, i materiali in viscosa si sono evoluti, e ancor oggi, è possibile credere in caso di viscosa di alta qualità, che sia naturale come la seta.

LYCRA – elastam – elastane – spandex

Fibre ad alta elasticità
La lycra e’ un’invenzione della casa Du Pont del 1959, ed oggi è utilizzata in tutto il mondo per donare maggiore elasticità e vestibilità ai capi d’abbigliamento moderni.
Sinonimo di stretch o elasticizzato ma anche di comfort, eccellente vestibilità, tenuta della forma e libertà di movimento.
I maggiori stilisti affermano come le innovazioni tessili siano la maggior fonte di ispirazione per la creazione di capi d’abbigliamento in grado di soddisfare lo stile di vita dei consumatori contemporanei che desiderano abiti dall’elevate performance per una piena libertà di movimento.
Oggi, le indagini di mercato rivelano che chi acquista un capo di abbigliamento non lo sceglie solamente in base a parametri puramente estetici, ma ritiene l’ottima vestibilità, il comfort, la leggerezza, la semplicità di manutenzione e la durata nel tempo benefit fondamentali da ricercare durante l’acquisto.
La fibra lycra può essere combinata con qualunque fibra naturale o artificiale ed un suo piccolo quantitativo, anche inferiore al 2%, è sufficiente per trasformare le prestazioni di ogni tessuto. Le numerose modalità d’impiego della fibra lycra in mischia con altre fibre permettono la realizzazione di tessuti che soddisfano qualsiasi esigenza.
Per quel che riguarda la maglieria, le maglie realizzate con una piccola percentuale di lycra risultano estremamente morbide e mantengono un aspetto come nuovo più a lungo. Il filo di lycra è sottilissimo quasi invisibile, ci si accorge della sua presenza in mescolanza con altre fibre perché il filato non rimane bello teso ma tende ad arricciarsi, tanto più quanta più è alta la percentuale di lycra.
Caratteristiche della lycra:

  • può essere allungata fino a sette volte rispetto alle dimensioni iniziali senza rompersi;
  • può subire vari cicli di allungamento e recuperare la lunghezza iniziale, donando ai capi che la contengono perfetto recupero della forma, ottima vestibilità e libertà di movimento
  • è leggera;
  • resiste all’abrasione;
  • forza relativamente alta;
  • è morbida, liscia e flessibile;
  • resiste agli oli per il corpo, sudore, lozioni, detergenti;
  • non ha problemi di elettricità statica;
  • non fa “pallini” (pilling).

La storia.
La fibra lycra è stata inventata nel 1959 da un gruppo di scienziati con lo scopo iniziale di sostituire la gomma in corsetteria. Prima della sua comparsa i consumatori dovevano accontentarsi di abiti che perdevano facilmente la forma e che facevano borse e grinze. Ma quando Joe Shiver, ricercatore della DuPont, mise a punto una nuova fibra rivoluzionaria –chiamata in codice K – tutto cambiò.

Anni 60: ci ricordano calzini e collant con il diffondersi della moda minigonna, e fin dai primi anni della sua diffusione, la lycra rivelava già le sue potenzialità di confort, adattabilità e resistenza, ma era abbastanza costosa.
Anni 70: ha consentito di sostituire costumi pesanti e spessi con prodotti leggeri e che si asciugano acilmente come i bikini e iniziò a imporsi sul palcoscenico internazionale della moda quando la febbre del sabato sera e il nascente interesse per la forma fisica fecero di fuseaux e body fascianti i capi più in voga.
Anni 80: la maggior parte degli articoli di calzetteria e di biancheria intima femminile faceva ormai affidamento sulla fibra lycra per garantire migliore vestibilità e comfort.
Anni 90: gli articoli sportivi hanno visto l’introduzione di fibre hi-tech.
Anni 2000: la lycra conosce il suo picco di diffusione da tute specializzate, costumi da bagno, calze e collant, tute da sci e nuoto o sub, corsetteria, maglieria, jeans e pantaloni elasticizzati, ma anche in tessuti per uso sanitario e nei tessuti destinati all’arredamento.
Dalla data della sua invenzione l’utilizzo della lycra è in continua crescita, ed è praticamente usata in tutte le categorie di abbigliamento.

Come lavorare i filati elasticizzati:
I filati che contengono lycra o elastan vanno lavorati con gradazioni molto lente e finezze superiori al normale o se lavorate con i ferri con un numero almeno il doppio o il triplo di quello che servirebbe per lo stesso filo senza lycra, più avanti capiremo il perché.
Occorre fare un campione, per esempio un quadrato di 10cm x 10cm.
Dovrete sottoporre il campione alla stiratura con il solo vapore, mai toccare con il ferro il pezzetto di lavoro fatto, vedrete che piano piano il vostro pezzettino inizierà a restringersi sempre più, quando terminerà questo restringimento potrete rimisurare il campioncino e fare una proporzione per trovare le misure che volete ottenere nel capo finito. Per esempio, se per fare il vostro quadrato avete usato 20 maglie (o punti) in lunghezza e dopo la stiratura misura 5cm, sapete che per fare 5cm del vostro capo, dovete fare 20maglie. Quando avrete creato il vostro capo lo sottoporrete alla stessa stiratura di solo vapore come avete fatto con il campione. La procedura solitamente prevede una pre-stiratura, la cucitura, il lavaggio e la stiratura finale.

NYLON

Nel 1935 si riuscì a realizzare il primo processo di fabbricazione di una fibra sintetica di nylon.
Il primo paio di calze realizzate in Nylon fu presentato dalla DuPont nel 1939, e dal 1940 venne commercializzata e sponsorizzata come “robusta come l’acciaio, sottile come una ragnatela, eppure più elastica di tutte le comuni fibre naturali”. Da allora si iniziò a produrre calze brillanti e resistenti.
Molti filati pellicciosi sono prodotti in nylon, hanno un pelo morbidissimo più o meno lungo che simula una pelliccia simile a quella di un coniglio.

CINIGLIA

Per il suo aspetto e la sua morbidezza, la ciniglia è diventata la scelta di molti stilisti, per maglioni, tessuti per abbigliamento, arredamento, tendaggi, coperte e tappeti. La ciniglia è un filato fantasia che è stato prodotto in scala commerciale sin dai primi anni ’70. La sua composizione varia da lana, cotone e acrilico. La mano è simile al velluto.

LA TITOLAZIONE DEI FILATI

Il titolo indica la finezza di un filato: in generale più la finezza aumenta (cioè più il filo è sottile) maggiore è il valore del materiale. La finezza delle fibre influisce sulle proprietà dei fili e quindi su quelle dei manufatti prodotti.
Sembrerebbe logico esprimere la finezza di un materiale tessile attraverso la misurazione del diametro come faccio io sul sito, ma il diametro non ha una dimensione costante, essendo influenzato da diversi fattori. Io uso il diametro perché spesso non ho a disposizione  il dato del titolo  perciò misuro lo spessore con un righello, il metodo è rudimentale , sicuramente non professionale ma è l’unico che mi permette di dare informazioni.
Ecco allora la necessità di indicare con una diversa espressione la finezza dei materiali tessili: il titolo o massa lineare.
Esistono due sistemi di titolazione:

TITOLAZIONE DIRETTA: T
o titolazione per peso
TITOLAZIONE INDIRETTA
O NUMERO: N
o titolazione per lunghezza
T = P/L N = L/P
T è la quantità di peso (P) che occorre per formare una lunghezza (L) N è la quantità di unità di lunghezza (L) che occorrono per formare una unità di peso (P)
Dove spesso (P) è espresso in grammi e (L) in metri
I più utilizzati sono:
Tex = P/L x 1.000

Tex: è la quantità di grammi che occorrono per formare il peso di 1000 metri di filo.
In questo sistema più è alto il titolo più il
filo è grosso.
Utilizzato nelle fibre a bava continua e per il fiocco di fibre chimiche

Nm = L/P

Il numero metrico (Nm): indica quanti metri di filato ci sono in 1 grammo. Ad esempio, Nm 1 significa 1 metro di filato su 1 grammo.
In questo sistema più è alto il titolo più il
filo è sottile.
Utilizzato per i filati di lana pettinata, lana cardata, fiocco di fibre chimiche, filati fantasia

In molti casi si usa la titolazione indiretta, per  esempio il  2/28, che è la finezza più usata per le macchine da maglieria di finezza 12, ci indica che il filato è composto da 2 fili ritorti, per brevità vengono omessi gli zeri, sarebbe 2/28000.

28000:2= 14000 ossia ci sono 14000 metri in 1 kg di filato

Altri esempi:

1/700 = 700 metri in 1 kg

1500 = 1500metri in 1 Kg (in questo caso l’uno è sottinteso, sarebbe come scrivere 1/1500)

2/10000 = si tratta di un filato a 2 capi e ci sono 5000 metri  in 1 kg di filato (cioè 1000:2 = 5000)

2/28 per brevità vengono omessi gli zeri = 2/28000, è un filato a 2 capi e ci sono 14000 metri in 1kg di filato.

3/39 per brevità vengono omessi gli zeri = 3/39000 è un filato a 3 capi e ci sono 19500 metri in 1kg di filato

4/8000 = filato a 4 capi, 2000 metri in 1 kg di filato (cioè 8000:4 = 2000)

 

 

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Leggi di più sui cookie Informazioni sulla Privacy

Consenso fornito in data: id:

Informazioni sulla Privacy Leggi di più sui cookie
Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Dettagli cookie presenti su questo sito web

Al momento non utilizziamo cookie del tipo: Preferenze, Marketing